venerdì 9 marzo 2007

"Dammi tìampu ca ti pìarciu!"

Le virgolette evocano un famoso discorso, quello del topolino che disse alla noce: "dammi tempo che ti bucherò!"
Contro la fretta e la disperazione, una buona dose di costanza e pazienza (e poddarzi un pizzico di illusione...)

6 commenti:

sax ha detto...

eh,arcomà,mi piace questo.
A stu palu nni sapimu.
Puru in latinu!!!

arcomanno ha detto...

Eh si!
E io, dopo l'attesa, ti direi:
"Pigghja e torna..."
Anche se, in questa valle di lacrime...

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi ma.... non era..."Dammi tiampu ca ti cupu"???
ciao : )

arcomanno ha detto...

Mah! Anche se "cupare" vuol dire più o meno la stessa cosa... il detto credo che sia come ho scritto su.
Il verbo cupare mi fa piuttosto venire in mente l'era, ormai preistorica, dei primi videogiochi. Il significato (l'abbiamo scoperto poi, con la televisione :-)) è "perdere una vita". Ma volete mettere?

"Ti cupàu!"
"umbé, umbé! Mò ti cùpe!"

Proprio un'altra cosa...

PS: quando dal compianto "Cecé" arrivò una versione marinara di pacman, in quel periodo andava in voga:
"ti dassaru 'a reshca..."

Anonimo ha detto...

ah....troppo buoni i "coni" e Cecè : )... CIAO

dytudtyujdytdgh ha detto...

免費a片下載無碼
線上免費試看短片a片
a片免費看
a片下載
a片寫真
免費試看短片a片
a片
免費a片下載
校園美女a片影音視訊網
a片免費看