mercoledì 14 ottobre 2009

Duve 'nc'è gustu, non c'è perdenza.

Quando si fa qualcosa che piace, non si tiene conto delle cose negative connesse.

2 commenti:

suibhne ha detto...

A parte che adoro questo blog, anche se non l'ho mai scritto...

trovo che la parola “perdenza“ sia davvero splendida

arcomanno ha detto...

Grazie Suibh. Ma tu ti riferivi al grande dibattito recentemente originato dalla parola in questione tra una nota cantante/ donna politica e un noto uomo politico/critico d'arte?