martedì 28 febbraio 2006

A vucca è na ricchizza...

Letteralmente: la bocca è una ricchezza.
Cioè chiunque può dire qualsiasi cosa, ma poi sono i fatti quelli che contano. Espressione rivolta a chi è solito raccontare frottole, o, anche, a colui il quale è solito considerare facile, con le parole appunto, ciò che in realtà non lo è per nulla quando si deve agire concretamente.

2 commenti:

Arcomanno ha detto...

Non avevo mai sentito questo modo di dire, ma me ne è venuto in mente un altro: Chjacchjari e tabbachìari 'e lignu
E chissà perché si dice così...

E caru mio ha detto...

Questo è un evergreen...

E già chissà da dove viene... La prima parola è chiara... nda cunti chjacchjeri... ma i tabbacchiari 'e lignu?